Minzolinate aquilane

7 07 2010

Minzolini sulla copertina di Prima Comunicazione

La notizia di giornata, in prima pagina su tutti i siti nazionali di quotidiani, sono le violenze che hanno frustrato il corteo dei terremotati aquilani a Roma. Non bastavano le scosse, gli arrivano anche le percosse. Non commento, non ce n’è bisogno. Mi concentro piuttosto sul trattamento che il fatto del giorno ha ricevuto dal Tg1 del prode Minzolini, ore 13.30. Premetto che l’Ansa ha battuto l’agenzia che iniziava a parlare delle mazzate alle ore 11.21.

Titoli del Tg1 delle 13.30:

1) Lodo Alfano

2) Vertice Silvio-Pdl

3) Economia europea nel I trimestre

4) Sgominati evasori fiscali di Lodi (!!!)

5) Casi di pedofilia fra il clero del Belgio

6) Mondiali, Olanda in finale.

Ok. Direte. Poveretti, lavorano lentamente. Ora si va in studio e subito lanciamo un bel collegamento in diretta per vedere cosa è successo. Lo sappiamo già tutti, basta andare in Piazza Venezia, vedere e raccontare.

Scaletta dei servizi:

1) Nota del Quirinale sul lodo Alfano, in seguito agli articoli di Giornale e Il Fatto

2) Collegamento in diretta da Roma sul vertice del Pdl (Ma allora li sapete fare i collegamenti in diretta! Ok, allora basta aspettare…magari è talmente importante il fatto che va direttamente il direttore). Invece…

3) Manovra: Regioni vs Tremonti

4) Eurostat e crescita europea (c…o non mi ero accorto quanto l’Italia stia crescendo in fretta, strano non avere già sette o otto lavori)

5) Magistratura francese: indagini sui fondi a Sarkozy

6) Connazionali uccisi ad Hannover per questioni di calcio. Trovato il killer

7) Fisco truffato a Lodi, presi i responsabili

8 ) Camorra, piccoli collaboratori di giustizia crescono

9) Tangenti fra i dirigenti delle Ferrovie: arresti

10) Elisa Claps, nuove rivelazioni: Dna di due uomini nella chiesa dove hanno trovato il corpo della ragazza (wow)

11) 26enne morto in un incidente a Roma (ma allora davvero avete i giornalisti a Roma!!)

12) Pedofilia in Belgio

13) 2 Cattolici della Chiesa Cinese uccisi

14) Giornata contro la Contraffazione, sproloquio della Marcegaglia (?)

…e qui sono passati oltre 18 minuti di Tg. Ma ecco, a ciel sereno, quando già l’ascoltatore medio è pronto a sentirsi grandi novità sull’ondata del caldo, sui rimedi per i bambini piccoli al mare, sulle zanzare e su quanto è buono e quanto fa bene d’estate il gelato alla frutta…si odono queste parole: «Tafferugli e due feriti lievi a Roma durante la manifestazione degli aquilani, che chiedono la riduzione delle tasse (…)», ma ci tranquillizzano immediatamente dicendoci che il sindaco Cialente è stato ricevuto da Schifani.

Vedere per credere, a chi interessa. Il servizio della giornalista non è neppure così male, almeno lei dà voce ai manifestanti. Ma senz’altro non sarà toccato poi a lei stilare la scaletta. Di importanza minore solamente i mondiali, con tre servizi dedicati, il festival di Ischia e la moda. Che dire. Minzolini, bravo.

Annunci




Cartoline dai container

24 03 2010

Riprendo oggi aggiornamenti dopo tanto tempo. Me ne scuso con mia madre, più o meno unico utente..

A farmi imbestialire è un’ansa che ho appena letto.

Cartellone – o cartone – di protesta a quasi un anno dal terremoto

Mentre questa mattina il Manifesto metteva in prima pagina una bella foto di dipendenti della Protezione Civile, impiegati nell’azione urgente di distribuire volantini elettorali per conto del Pdl, nel pomeriggio arriva una nuova notizia di argomento simile.

La regione Umbria ha deciso di citare in giudizio il Pdl dell’Aquila per falso a danno della regione Umbria. Il motivo?

Quei simpatici che hanno organizzato la campagna elettorale non hanno trovato niente di meglio da fare che fare una bella pubblicità comparativa.

Da una parte, una foto di terremotati in un container, con la scritta Umbria e Marche 1997 – Governo Prodi. Ad oggi container per le famiglie.

Dall’altra parte invece ci sono foto di casette antisismiche e la frase  Abruzzo 2009 – Governo Berlusconi. Ad oggi case antisismiche per le famiglie.

Al di là del fatto che, come denuncia la portavoce della presidente umbra Maria Rita Lorenzetti, la foto associata al governo Prodi è vecchia di dieci anni. Al di là del fatto che Ad oggi, più di 5mila sfollati risiedono ancora negli alberghi della costa abruzzese (e questo ve lo dico io).

Al di là di tutto ciò. Ma vi pare, cari amici del Pdl, una cosa normale mettere in bella mostra la sfiga di quella gente per bearsi di falsi miracoli? Evitare grazie





Terremoto giudiziario a L’Aquila

23 11 2009

Questa mattina i Carabinieri di Pescara si sono mossi, io mi sono imbestialito. «Millantato credito per illecita intermediazione verso pubblici ufficiali nell’ambito della ricostruzione per il terremoto de L’Aquila».  L’ex assessore regionale al Lavoro di Forza Italia ed ex amministratore del Comune di Pescara nella Giunta Pace in combutta con l’amministratore delegato di Fira servizi, società finanziaria della regione già nell’occhio di un ciclone finanziario tre anni fa, sono stati arrestati. Il nome dell’operazione? Ground Zero. Più che mai evocativo. Cosa hanno fatto Claudio D’Alesio, 50 anni,  e Italo Mileti, 59 anni? Hanno tentato di pilotare l’appalto di ricostruzione degli uffici Asl del capoluogo abruzzese, in favore di un imprenditore a loro legato. Una commessa da 15 milioni di euro, il 30% praticamente del fondo da 50 milioni che le assicurazioni hanno messo a disposizione per i danni dopo il sisma. C’è bisogno di commentare?

Un saluto ai circa 2 mila sfollati che sono ancora assistiti nei campi in via di dismissione, ai 22 mila ancora negli alberghi, ai 4 mila del piano case e ai 500 dei Map.